PIANO CASA FLOP IN SICILIA. Pogliese (PDL): Sono stato facile profeta

“Purtroppo sul fallimento del Piano Casa della Regione siciliana sono stato un facile profeta”. Così l’On. Salvo Pogliese, Vice Presidente Vicario del Gruppo parlamentare del Popolo della Libertà all’Ars, ha commentato la denuncia dell’Ordine degli Ingegneri di Catania sul “flop” del Piano Casa in Sicilia, dove si registra un numero esiguo di richieste per l’utilizzo del documento urbanistico.
“Gli effetti positivi del Piano casa voluto dal Governo Berlusconi, per rilanciare un settore chiave della nostra economia in gravissima crisi congiunturale quale è l’edilizia e, nello stesso tempo, riqualificare il patrimonio edilizio- afferma il Parlamentare- in Sicilia sono stati vanificati da una normativa regionale, fortemente voluta dal Partito Democratico e avvallata dal Presidente Lombardo, che ne ha stravolto il senso originario ponendo vincoli troppo restrittivi.”.
“Il Piano Casa siciliano, frutto dell’indegno compromesso tra Pd e Mpa non funziona perché prevede limiti tali, come ha ben evidenziato l’Ordine degli Ingegneri etneo, da rendere economicamente non conveniente intervenire sugli immobili – ha concluso Pogliese – ed escludere totalmente gli edifici non residenziali e le pratiche oggetto di condono edilizio si è rivelata una scelta gravemente fallimentare. In pratica in Sicilia si è volutamente svuotato il Piano Casa da ogni elemento in grado di renderlo funzionante e interessante per il settore dell‘edilizia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *