La revisione del PRG di Caltagirone

Il 24/9/2010, organizzata da Sinistra Ecologia e Libertà, al  palazzo Reburdone, si è tenuto un dibattito incentrato sulla questione dell’approvazione delle direttive generali. Presenti alcuni  Ingegneri e Architetti, rappresentanti di associazioni culturali ed i Consiglieri Comunali Aleo (popolari per Mario Scelba), De Pasquale (Capogruppo PDL), Li Rosi (MPA), Pulvirenti (capogruppo PD).  Dopo una esauriente introduzione dell’Ing Russo (Legambiente)  vi sono stati vari interventi dai quali sono emerse critiche da vari intervenuti, per la veloce approvazione delle “direttive” da parte del consiglio Comunale. Secondo qualcuno è mancato il necessario dibattito. Di fatto la discussione si è incentrata su questo aspetto, . Aleo (popolari) e Li Rosi (MPA) molto critici per come è stato approvato il provvedimento, De Pasquale (PDL) ha evidenziato che non  si tratta dell’approvazione del PRG ma solo delle direttive secondo le quali deve redigersi, per cui essendovi quasi l’unanimità dei consensi, nessuno scandalo se qualche consigliere non ha ritenuto di intervenire. Infine ha invitato tutti a farsi parte propositiva nei momenti opportuni (dopo la pubblicazione della proposta con osservazioni ed opposizioni) . Pulvirendti (PD) si dichiarava meravigliato per le critiche provenienti da Sinistra Ecologia e Libertà rispetto al risultato ottenuto, anzi invitava la propria parte politica a stare unita ed a profittare di un’opposizione “dormiente”. Tuttavia, interrotto più volte durante l’intervento (con critiche provenienti anche da esponenti di sinistra), ha dovuto rinunciare a completarlo. L’occasione è stata un importante momento di confronto e riflessione anche se  in alcuni momenti è emerso l’approccio prettamente politico, lasciando ai margini le questioni di merito del Piano Regolatore Generale.

post automaticamente importato da facebook via blog:  www.claudiodepasquale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *