Caro Gianfranco……

…..ti ha portato molto fastidio la paventata chiusura del Museo Riso in Palermo e te la sei presa, ferocemente,  con Lombardo . Io sono d’accordissimo con chi dice che il governo Lombardo è reo di  malefatte e di tanta “disamministrazione”. A fronte di questo,  il Museo Riso è veramente l’ultima cosa. Un fatto localistico forse un simbolo per il quale ritieni di sguainare la spada quando, invece, non l’hai fatto per cose più importanti e che hanno danneggiato l’economia dell’intera isola. Hai creato un partito, Forza del Sud,  ma è mal gestito, anzi, malissimo, perché mia esperienza insegna che non da spazio ai territori ma invece è comandato dai vertici che decidono alleanze, tempi e modi, che cambia nome in una notte e diventa Grande Sud, che che tutela amici e posizioni, insomma, non si tratta certo di una novità nel panorama politico meridionale e nazionale, siamo di fronte al caratteristico  partito del padrone.  Questo purtroppo non va bene e non sarà facile che esso possa determinare qualcosa,  così continuando, altro che grande, resterà, invece,  piccolo ed insignificante. Ecco perché ho preferito andarmene.  Chissà , posso tornare,  ma solo quando ci sarà vera democrazia interna, riconoscimento delle qualità e competenze (al di la delle amicizie personali e politiche), la voglia di diventare grandi davvero  e soprattutto l’autodeterminazione delle decisioni in ogni territorio…. anche delle battaglie locali…. che a mio avviso,  non possono coinvolgere un intero partito……

MANOVRA BIS: FORZA DEL SUD, NO A PRELIEVI FISCALI MA RIFORME STRUTTURALI

(ASCA) – Roma, 25 ago – ”Forza del Sud ha predisposto una serie di emendamenti al decreto, in atto in discussione al Senato, cercando di rimuovere le criticita’ che esso presenta rispetto a questa esigenza di livellamento delle condizioni infrastrutturali e di vita esistenti nelle varie aree geografiche, avendo cura anche di quelle non necessariamente presenti al Sud”. Lo scrive il senatore del movimento arancione Salvo Fleres nell’ultimo editoriale di forzadelsud.it, il quotidiano online del partito guidato da Gianfranco Micciche’.

”Gli emendamenti proposti, oltre a risolvere alcune questioni legate all’alto indice di precariato del comparto scuola e protezione civile – spiega Fleres – mirano a contenere i costi della burocrazia, senza indebolire i livelli di democrazia, a superare le incertezze ed i velleitarismi dei vari condoni edilizi, a garantire la rappresentativita’ istituzionale nei piccoli comuni e nelle province, e ad avviare un percorso virtuoso verso quella perequazione infrastrutturale che e’ alla base del federalismo fiscale”.

In particolare, evidenzia il senatore del movimento arancione, ”abbiamo proposto la creazione di un fondo per le opere pubbliche di ridotta dimensione, per consentire un rilancio delle piccole e medie imprese, la possibilita’ di effettuare la cessione dei crediti, sempre da parte delle piccole e medie imprese, per impedire il loro fallimento a causa dei ritardi della pubblica amministrazione, nonche’ – prosegue Fleres – l’applicazione della legge obiettivo per il completamento delle opere pubbliche e l’istituzione di un fondo di rotazione per le progettazioni riguardanti infrastrutture di pertinenza delle Regioni e degli enti locali”.

CATANIA: FLERES, COSTITUITO COORDINAMENTO GIOVANILE FORZA DEL SUD

 Roma, 25 mag 2011 – Il Sen. Salvo Fleres, coordinatore provinciale di Forza del Sud, il nuovo partito fondato dal sottosegretario On. Gianfranco Miccichè, ha provveduto a insediare il coordinamento giovanile del partito che risulta così composto: Giuseppe Cannizzo, coordinatore provinciale; Tiziano Casesa, consigliere comunale di Mascalucia, coordinatore del quarto collegio; Francesco Freni, consigliere comunale di Valverde, coordinatore quinto collegio; Salvo Aliotta, coordinatore sesto collegio; Elio De Caro, coordinatore comune di Caltagirone; Giorgio Arena, coordinatore comune di Valverde; Sergio Barbagallo, coordinatore comune di Catania; Emilio Squillaci, coordinatore comune di Misterbianco; Carmelo Ridolfo, responsabile provinciale Università. Il Sen. Fleres, auspicando che il tanto evocato, ma mai praticato, ringiovanimento politico delle istituzioni possa avere inizio proprio dalla provincia di Catania, ha augurato ai giovani di Forza del Sud buon lavoro annunciando subito l’avvio di un corso di formazione politica, indispensabile per ottenere una presenza qualificata in ogni settore della società catanese.

I partiti meridionalisti a Napoli hanno sfiorato il 10%

Tutti i media nazionali hanno notato, a ragione, che Luigi De Magistris è stata la rivelazione delle elezioni comunali a Napoli. E’ vero, l’ex pm ha raggiunto un risultato insperato, superando il ben più strutturato Partito Democratico e piazzandosi a sole 10 lunghezze da Gianni Lettieri, candidato del centrodestra. C’è, però, un altro dato che non è stato sottolineato: i vari (troppi) partiti meridionalisti, tutti insieme, hanno sfiorato il 10% dei voti nel capoluogo campano. Se avessero partecipato alle elezioni in un’unica lista, avrebbero rappresentato la terza forza, dopo Pdl e Pd.

Nel dettaglio, Forza del Sud di Micciché ha raccolto il 5,23%, Noi Sud il 3,58%, il Partito del Sud lo 0,32, Insorgenza Civile lo 0,25. Dal calcolo vengono esclusi i Popolari per il Sud di Clemente Mastella, che – a parte il nuovo nome – non sembrano tanto lontani dall’Udeur prima facie. Per l’ennesima volta, spesso scritto su Il Sud, quanto accaduto a Napoli, ma l’esempio vale anche per altre realtà, è la riprova della necessità di un partito unico del Mezzogiorno, che sappia essere sintesi tra le troppe anime meridionaliste.

Fonte il SUD

Napoli: Fallica (Forza Sud), nostra affermazione e’ straordinaria

Palermo, 17 mag.- (Adnkronos) – “L’affermazione di Forza del Sud a Napoli e’ semplicemente straordinaria. A pochi mesi dalla nostra nascita, essere sopra il 5%, cioe’ il secondo partito della coalizione di centrodestra e il quarto in assoluto nel panorama politico partenopeo e’ per noi motivo di orgoglio. Sono doverosi i ringraziamenti a tutti i candidati della nostra lista per il loro prezioso contributo e ai dirigenti locali che hanno saputo trasmettere al meglio lo spirito innovativo di Forza del Sud”. Lo afferma, in una nota, il parlamentare nazionale di Forza del Sud Pippo Fallica, presidente del movimento arancione. ”Oggi piu’ che mai – conclude Fallica -, il nuovo schema del centrodestra ipotizzato da Silvio Berlusocni e’ una realta”’.

fonte La Repubblica Palermo

CIMINO (FDS): “CON FORZA DEL SUD LA MORATTI SINDACO SUBITO”

Palermo 17 maggio 2011-“Se avessimo fatto una lista Forza del Sud a Milano forse la Moratti sarebbe diventata sindaco subito.”A dirlo e’ Michele Cimino ,deputato regionale e vice coordinatore di Forza del Sud.”Sicuramente e’ ora di far conoscere il partito sia a Milano che a Torino, continua Cimino, citta’ che devono molto ai cervelli e al lavoro dei meridionali. Inoltre mi sento di affermare che a Milano Berlusconi non solo non ha perso ma ha salvato una campagna elettorale compromessa dalla arroganza della Lega e dalla supponenza della Moratti .

Un dato ormai e’ certo che il popolo del Sud ha capito che ora c’e un partito che lo difende e che c’e una classe politica che si impegna a dimostrare che il sud e’ una risorsa per l’ Italia e non un problema e che a testa alta chiede al governo nazionale quello che spetta e che da anni viene usurpato o meglio derubato dalle regioni del nord.”Conclude Cimino”
 
 
fonte Nebrodie Dintorni

IMPENNATA PER FORZA DEL SUD, MICCICHE’: ABBIAMO CONQUISTATO IL CENTRODESTRA

Se nel centrodestra i risultati hanno avuto un effetto deprimente , anche se non sono mancate voci di rilancio , c’e’ un’eccezione: Forza Del Sud.

Con la chiusura delle urne e lo spoglio dei voti Gianfranco Miccichè puo’ lasciarsi andare a toni triofalistici: “Abbiamo conquistato il Centrodestra, di cui da oggi siamo, al di là delle alchimie da fantapolitica, la legittima terza gamba. Su questo non si discute!”. Almeno a quanto dal suo Blog.

I risultati parlano chiaro. A Napoli Forza del Sud ha raggiunto il 5,23%, superando l'Udc, Fli e collocandosi come secondo partito del centrodestra, il quarto in assoluto, con davantisolo Pd, Pdl e Idv. Anche a Reggio calabria con il 4,72% e quasi 5.000 voti, Forza del Sud supera le migliori aspettative.

Il sottosegretario ha confermato che il “risultato di Forza del Sud in Campania e Calabria e’ per me motivo di grande emozione. Siamo, numeri alla mano, il secondo partito della coalizione di centrodestra”.

“Questi risultati”, continua Micciche’, sono la dimostrazione che “Forza del Sud era atteso da tanti, e infatti appena si è presentato alle elezioni ha subito ottenuto una fetta sostanziale di consensi. Essere a Napoli davanti a Fli e Udc e’ un grande motivo di orgoglio.”

Lombardo: Miccichè in preda ad eccitazione indotta

Miccichè nella convention di domenica 10 aprile a Catania  aveva definito il governo Lombardo “il peggiore che potessimo immaginare . La risposta inopportuna e fuori luogo  di Lombardo: “Micciché ha detto questa piccola mascalzonata forse in preda a indotta eccitazione, alla quale speravo si fosse sottratto”. Una caduta di stile dettata  dalla mancanza di argomenti e dall’indifendibile fallimento del governo Regionale?






10/4/2011 – Assemblea Forza del Sud in provincia di Catania

Stamani si è celebrata un’assemblea dei simpatizzanri di Forza del Sud e la formale dichiarazione costitutiva nella provincia di Catania. Sono intervenuti, il senatore Salvo Fleres (coordinatore provinciale) e l’onorevole Gianfranco Miccichè. Tra gli ospiti il Sindaco di Catania Raffaele Stancanelli e l’onorevole Nello Musumeci. Il Senatore Fleres ha argomentato sulla caratterizzazione del nuovo movimento, con particolare riferimento alla base elettorale che deve essere presa nella giusta considerazione, sono essi , i cittadini,  gli azionisti principali del partito, ha detto.  Infine un elogio a chi fa politica con passione ed impegno, con onestà e non per gestire ma per risolvere i problemi. L’onorevole Miccihè, con la sua solita spontaneità e grande umanità, ha presentato i punti programmatici del partito, pochi ma efficaci: 1)Creare un partito del SUD che lo tuteli così  come  fa la Lega  per il Nord;  2)creare le condizioni affinchè la riscossa del Sud parta da noi stessi; 3)Porre le condizioni affinche vi sia lo snellimento delle procedure burocratiche che ingessano il Sud; 4)Combattere la cultura del NO dilagante nell’atteggiamento dei burocrati che rallentano o impediscono l’avvio di qualsiasi attività. Nel corso dell’intervento Miccichè ha manifestato stupore per l’atteggiamento critico e di chiusura di alcuni soggetti politici interni al PDL, noi siamo nel centro destra al 150 per cento ha tuonato, noi non tradiremo mai Berlusconi, tuttavia dobbiamo organizzarci in partito per contrastare lo strapotere della Lega del Nord. Grande partecipazione ed entusiasmo del pubblico presente in sala.