MANOVRA BIS: FORZA DEL SUD, NO A PRELIEVI FISCALI MA RIFORME STRUTTURALI

(ASCA) – Roma, 25 ago – ”Forza del Sud ha predisposto una serie di emendamenti al decreto, in atto in discussione al Senato, cercando di rimuovere le criticita’ che esso presenta rispetto a questa esigenza di livellamento delle condizioni infrastrutturali e di vita esistenti nelle varie aree geografiche, avendo cura anche di quelle non necessariamente presenti al Sud”. Lo scrive il senatore del movimento arancione Salvo Fleres nell’ultimo editoriale di forzadelsud.it, il quotidiano online del partito guidato da Gianfranco Micciche’.

”Gli emendamenti proposti, oltre a risolvere alcune questioni legate all’alto indice di precariato del comparto scuola e protezione civile – spiega Fleres – mirano a contenere i costi della burocrazia, senza indebolire i livelli di democrazia, a superare le incertezze ed i velleitarismi dei vari condoni edilizi, a garantire la rappresentativita’ istituzionale nei piccoli comuni e nelle province, e ad avviare un percorso virtuoso verso quella perequazione infrastrutturale che e’ alla base del federalismo fiscale”.

In particolare, evidenzia il senatore del movimento arancione, ”abbiamo proposto la creazione di un fondo per le opere pubbliche di ridotta dimensione, per consentire un rilancio delle piccole e medie imprese, la possibilita’ di effettuare la cessione dei crediti, sempre da parte delle piccole e medie imprese, per impedire il loro fallimento a causa dei ritardi della pubblica amministrazione, nonche’ – prosegue Fleres – l’applicazione della legge obiettivo per il completamento delle opere pubbliche e l’istituzione di un fondo di rotazione per le progettazioni riguardanti infrastrutture di pertinenza delle Regioni e degli enti locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *