La coerenza

Mi piace ricordare e far ricordare che la mia esperienza politica inizia con la candidatura in Forza Italia nel lontano anno 1997: anche se  non ero un militante accanito, avevo condiviso i principi fondanti del movimento. Tuttavia, da sempre animato dalla convinzione che l’attuazione dell’autonomia avrebbe portato molti vantaggi alla nostra Regione, ed essendo nato un forte partito a carattere regionale, nell’anno 2003 decisi di candidarmi nella lista di Nuova Sicilia, che era un movimento autonomista di centro-destra, comunque molto vicino alle posizioni di Forza Italia, si dice addirittura che nella provincia di Catania ne costituisse una lista satellite. Questo avrebbe consentito a Forza Italia di avere Nuova Sicilia come  alleato fedele a Caltagirone. Successivamente Nuova Sicilia fu sciolta per confluire  nell’MPA. Entrato nell’MPA mi candidai alle comunali dell’anno 2007 anche perchè sembrava tenere l’alleanza politica tra l’MPA  e Forza Italia poi divenuta PDL.  Purtroppo dopo le elezioni regionali questo asse si ruppe ed io  cominciai a sentire qualche malessere. Fu naturale per me, guardare con simpatia ed interesse al nuovo PDL, unica alternativa all”MPA che intanto ci deludeva per l’azione politica portata avanti dal suo leader a livello regionale sempre alla ricerca dell’appoggio della sinistra.  Una parte del PDL ha deciso di staccarsi e fondare FORZA DEL SUD , ci sono anche il l Sottosegretario alla Presidenza  Gianfranco Miccichè ed il senatore Salvo Fleres, quest’ultimo mia conoscenza sin dalla mia prima candidatura in Forza Italia. Mi hanno  invitato a percorrere una nuova strada, a credere che ci possa essere un partito del sud, nel centro destra, in contrapposizione al predominio della Lega Nord. Non dobbiamo scontrarci con gli alleati della Lega ma controbilanciare il loro potere all’interno della coalizione ,  tutto ciò provando a restare  nella stessa area del PDL. Il progetto sembra entusiasmante è la sintesi di tutta la mia esperienza politica, stare nel centro destra, condividere i principi fondanti di Forza Italia prima e PDL poi, dare il mio piccolo  contributo alla creazione del partito del sud, che va addirittura al di la dello spirito autonomista, che ha animato, in vari momenti, la mia militanza politica. Una volta c’erano i partiti ed al loro interno si formavano le correnti. Oggi ci sono le coalizioni ed al loro interno si formano i partiti ed a questo punto,  la coerenza si misura rispetto alla capacità di saper rimanere in una coalizione. Se poi i passaggi avvengono nell’ambito di un percorso lineare e limpido, con comportamenti che si sono contrapposti alla mancanza di coerenza degli altri…. penso proprio che in alcuni casi si possa tranquillamente trattare di vera coerenza personale e assoluta fermezza nel credere nei propri principi, al costo di cambiare partito o movimento di appartenenza. Forse un ragionamento difficile da comprendere, ma ne sono certo,  non per tutti…..
*******************************************************************
*******************************************************************
pubblicato nel blog :http://www.claudiodepasquale.it/ il 8-2-2011
*******************************************************************
******************************************************************* 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *