STURZO: OSSERVATORE ROMANO, CORAGGIOSO ANTIFASCISTA E ANTICOMUNISTA

(ASCA) – Roma, 7 ago – ”Seppe essere coraggiosamente antifascista nei primi Anni Venti e tenacemente anticomunista nel secondo dopoguerra. Ovvero, vivacemente antitotalitario e coerentemente democratico”. Lo scrive l’Osservatore Romano a proposito di Luigi Sturzo, il sacerdote fondatore del Partito popolare di cui ricorre domani il cinquantesimo anniversario della scomparsa.”Il tentativo di Sturzo di realizzare un impegno politico e sociale, rispettoso sia di una ben intesa integralita’ del cristianesimo sia di una sana laicita’ della politica – sottolinea il quotidiano della Santa Sede – riveste ancora una sua attualita’, che rimanda a un impegno creativo e responsabile dei cristiani di interpretare ‘i segni dei tempi’ alla luce del Vangelo, per realizzare una prassi politica animata dalla fede e vissuta come esigenza intrinseca della carita”’.